OFFERTA FORMATIVA





PTOF



Il Piano Triennale Dell’Offerta Formativa è la carta di identità della Scuola dell’Infanzia, indica in dettaglio le finalità, gli obiettivi, i metodi, i tempi, le strategie, gli strumenti e le risorse delle attività educative. 
La nostra scuola si pone la finalità di promuovere nei bambini lo sviluppo dell’identità, dell’autonomia, della competenza e li avvia alla cittadinanza attiva e solidale, come previsto dalle “Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia”. 
Le diverse attività educativo-didattiche vengono programmate all’ interno dei diversi “campi di esperienza” previsti dalla normativa, con un approccio che rimane comunque integrato e globale: “Il sé e l’altro”, “Il corpo e il movimento”; “Immagini, suoni, colori”; “I discorsi e le parole”; “La conoscenza del mondo.”
Il Piano dell'Offerta Formativa è a disposizione di tutte le famiglie presso la nostra segreteria.
La nostra scuola dell’infanzia si fonda sull’adozione di alcuni criteri pedagogici generali, che qui vengono sinteticamente riportati:

Personalizzazione: l’offerta formativa è finalizzata a rispondere ai bisogni e alle risorse di tutti i bambini che vi sono accolti, attraverso proposte e atteggiamenti il più possibile individualizzati, nel rispetto dei ritmi individuali di sviluppo e delle diverse modalità di conoscere la realtà e di stabilire relazioni con gli altri 

Globalità: un bambino può evolvere integralmente e “diventare quello che è” se le varie dimensioni della sua crescita (fisica, cognitiva, emotiva e sociale) vengono considerate di pari importanza nell’organizzazione degli spazi, dei tempi e delle attività. Le proposte educative pongono così attenzione a sollecitare tutti i canali sensoriali con cui i bambini costruiscono il loro “sapere”, “saper fare” e “saper essere”, attraverso la predisposizione di esperienze nell’area espressiva del dire e del dirsi (il linguaggio verbale, grafico-pittorico, manipolativo, musicale, teatrale etc.), nell’area cognitiva del pensare (i concetti spaziali, temporali, logico-matematici, causali, di problem solving), nell’area psicomotoria del muoversi e dell’esplorare e nell’area affettiva e sociale dello stare bene con sé e con gli altri. 

PROGETTAZIONE ANNUALE


L’attività educativo-didattica viene realizzata secondo una programmazione annuale redatta all’inizio di ogni anno educativo dal personale educativo della scuola in forma collegiale.
La programmazione annuale comprende:

-      Il “Progetto educativo del servizio”, in cui sono contenuti l’analisi dei bisogni e delle risorse dello specifico contesto territoriale e le linee progettuali in relazione agli aspetti organizzativi del servizio, alla metodologia didattica, alla continuità verticale e orizzontale, con particolare riferimento alla collaborazione con le famiglie e alla collegialità nel gruppo di lavoro, con i relativi allegati che vanno a declinare operativamente i diversi ambiti di funzionamento della scuola e a calendarizzare le relative azioni rispetto ad ogni anno scolastico;

-      la “Programmazione didattica” (per i diversi gruppi di età dei bambini), articolata in obiettivi generali e specifici, metodi e strumenti, criteri e modalità di valutazione, che è redatta in forma dettagliata per ciascun periodo dell’anno scolastico, in coerenza con le indicazioni normative (in particolare con le Indicazioni per il Curricolo per la scuola dell’Infanzia, MIUR, 2012) e con gli orientamenti pedagogici e le prassi inserite nel presente P.T.O.F.

PROGETTO EDUCATIVO- DIDATTICO ANNUALE 2019 - 2o2o:
 “ATTRAVERSO I  CINQUE SENSI… SCOPRO, CONOSCO E CRESCO ”

Il progetto annuale nasce con la motivazione di guidare i bambini alla scoperta della bellezza e del valore della natura che ci circonda. I sensi verranno stimolati alla conoscenza, la mente si aprirà alla scoperta e il cuore imparerà ad amarla e rispettarla.
Il nostro progetto verrà sviluppato in questo modo:
Settembre: Progetto accoglienza: “ Benvenuto Pezzettino” (solo per la Scuola dell’Infanzia)
Ottobre -novembre: “ Caro albero cosa mi doni? ” 
Dicembre: Il nostro Natale           
Gennaio-febbraio: “ Un girotondo di colo
Marzo-aprile: “ Cara terra cosa nascondi? 
Maggio-giugno: “ Caro mondo ti aiuto anch’io!”


PROGETTI CON ESPERTI 

Psicomotricità con associazione Salto nel cerchio ( per il gruppo classe)

Propedeutica musicale ( per piccolissimi, piccoli e mezzani)

Judo ( solo per i bambini grandi)



INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA (I.R.C.)

La Scuola dell’Infanzia “Don G. Rossetti” è una scuola di ispirazione cristiana: questo significa che volge il suo sguardo ad un progetto cristiano dell’educazione che ha come punto di riferimento del suo essere e del suo agire i valori cristiani, secondo la tradizione cattolica. 
Nella scuola dell’infanzia, l’I.R.C. vuole suscitare nei più piccoli atteggiamenti di stupore per le meraviglie del mondo, di apertura ai grandi valori del messaggio cristiano, come la gratuità del dono, la gioia della festa, l’incontro di amicizia e di fraternità, la speranza che vince le paure.

L’I.R.C. è una “alfabetizzazione religiosa” che avvia alla conoscenza dei segni religiosi presenti nell’ambiente, letti come espressione della fede della comunità cristiana.




LA CONTINUITÀ'  VERTICALE  E ORIZZONTALE

Dalla Sezione Primavera alla Scuola dell’Infanzia 

La coesistenza in un' unica struttura della sezione primavera e della scuola dell'infanzia è da considerarsi come un’ importante opportunità e risorsa per il bambino e per le famiglie. 
Il collegamento fra le diverse realtà, permette di concretizzare una continuità educativa a vantaggio del bambino che, durante tutto il corso dell’anno potrà vivere esperienze ed attività, condividere momenti di gioco in modo da favorire la conoscenza tra i bambini e le future insegnanti e degli spazi. 

Dalla Scuola Dell’ Infanzia alla Scuola Primaria

Il progetto prevede degli incontri all’interno dell’infanzia per conoscere i bambini e alla scuola primaria per conoscere gli ambienti e le future insegnanti accompagnate da attività strutturate.

Il progetto inizia il mese di marzo e termina il mese di giugno.

All’interno di questo percorso, i docenti e gli alunni delle diverse scuole lavorano su Unità di Apprendimento comuni, per realizzare anche in ambito didattico la continuità perseguita a livello educativo.

Spazio giochi

Continuità con lo spazio gioco del Comune di Grassobbio. I bambini frequentanti lo spazio vengono accompagnati dalle educatrici per trascorrere qualche ora nel mese di giugno per famigliarizzare con il loro nuovo ambiente scolastico.

Rapporto scuola - famiglia

La famiglia entrando nella scuola diventa partecipe del contratto educativo, condividendone responsabilità e impegni nel rispetto reciproco di competenze e ruoli.
La conoscenza inizia con l'apertura della scuola durante la giornata di open day e prosegue con una merenda per permettere alla famiglie e ai futuri iscritti di prendere confidenza con l'ambiente e le figure di riferimento nuove.
La scuola formalizza, poi durante l'intero anno scolastico ,momenti di incontro e verifica con le famiglie iscritte attraverso assemblee generali e di classe, colloqui individuali, consigli di intersezione e mette a disposizione uno sportello di consulenza psicopedagogico interno.